Mazara-it - il blog Helios - Helios B&B Castellammare del Golfo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mazara-it

Pubblicato da Chiara Laudicina in Tours · 16/5/2015 20:43:00
Il vecchio centro storico, un tempo racchiuso dentro le mura normanne, include numerose chiese monumentali, alcune risalenti all'XI secolo. Presenta i tratti tipici dei quartieri a impianto urbanistico islamico tipico delle medine, chiamato Casbah (anche Kasbah), di cui le viuzze strette sono una sorta di marchio di fabbrica.
Raccolta in un perimetro quadrangolare, la città antica èuno dei centri che meglio ha conservato i caratteri residenziali degli insediamenti islamici di Sicilia.
Il centro della città è la rettangolare piazza della Repubblica, l'antico "piano Maggiore", sistemato nel sec. XVI e definito architettonicamente tra '600 e '700. La piazza è chiusa, sul lato est, dal fianco della Cattedrale.

Mazara del Vallo é una cittadina sul mare alla foce del fiume Mazaro. E' un importante centro marinaro, dotato di uno dei maggiori e più attivi porti pescherecci d'Italia.

Da vedere:
Il Satiro danzante è una statua bronzea, prodotto originale dell'arte greca di epoca classica o ellenistica.
La scultura rappresenta un sileno, essere mitologico facente parte del corteo orgiastico del dio greco Dioniso.
L'opera, di dimensioni superiori al vero, pari ad un modello in posizione stante di circa 2.5 metri di altezza, è attualmente ospitata presso l'omonimo museo di Mazara del Vallo.

La storia del ritrovamento della statua del sileno danzante inizia nel 1997, quando il peschereccio "Capitan Ciccio", appartenente alla flotta marinara di Mazara del Vallo e comandato dal capitano Francesco Adragna, forse casualmente, ripesca dai fondali del Canale di Sicilia una gamba di una scultura bronzea. Nella notte fra il 4 e il 5 marzo 1998 lo stesso peschereccio riporta a galla, da 500 metri sotto il livello del mare in cui era adagiata, gran parte del resto della scultura, perdendo nel recupero un braccio.







Torna ai contenuti | Torna al menu